Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina “Informazione sui cookie”

  • La 1a Verità che accompagna l'uomo nella sua esistenza è questa:

    Dio, da quando l’uomo è apparso sulla Terra, non lo ha mai lasciato solo. La presenza di Dio si estende dalla creazione fino alla fine del mondo. Egli è presente nella nostra vita, nelle nostre vicende; egli è il “Dio-con-noi” (l”Emmanuele”). "Ed ecco, io sarò con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo" (Mt 28, 20)

  • La 2a Verità che innalza l’uomo è questa:

    L’uomo può negare l’esistenza di Dio, trascendente, eterno, assoluto, ma non può negare il bisogno di costruirsi un “dio”, che può essere “se stesso”, il “suo potere”, la “sua ricchezza”, la “sua scienza”,,, il “suo successo”: un “dio” chiuso in se stesso. Non raggiungerà mai in tal modo la sua “Felicità”, dal cui desiderio non potrà mai liberarsi. Ed ecco allora l’anelito dell’uomo che si alza verso il cielo: "Come la cerva anela ai corsi d’acqua, così l’anima mia anela a te, o Dio" (Sal 42).

  • La 3a Verità che salva l’uomo è questa:

    Solo attraverso Dio l’uomo ha la possibilità di riscatto; solo comprendendo e accettando il suo amore. Dio è Padre, è Misericordia, è Salvezza, è fonte della Felicità dell’uomo. Dio, attraverso alcuni uomini da lui prescelti, ha “parlato” a tutta l’Umanità, illustrando il fine che essa ha, la strada da percorrere, i mezzi da usare e la salvezza eterna da raggiungere. Tutto questo è la “BIBBIA = PAROLA DI DIO” Essa è il Libro dei libri, anzi la “Biblioteca del Mondo”, a contatto della quale "uomini di tutti i tempi e di tutti i paesi hanno appreso il linguaggio della fede e della speranza, della giustizia e della pace; milioni e milioni di anime si sono aperte agli orizzonti della luce e della gioia, hanno attinto e ritrovato la fiducia nel destino dell’uomo e del mondo" (Acta Apostolicae Sedis).